Personalità da ricordare

Personalità da ricordare
No Comment

Personalità che in vari modi hanno dato lustro all’Astrologia. I dati natali, ove compaiono, sono tratti dal mio archivio. Dove possibile verrà citata la fonte da cui questi dati sono tratti.


ADDEY John

Nato il 15.6.1920 alle 8.15 a Barnsley, Gran Bretagna (fonte: JdL); Sole in Gemelli, AS in Leone, Luna in Gemelli. Filosofo, si avvicinò all’astrologia nel 1946 dopo un incontro, alla Loggia Astrologica della Società Teosofica di Londra, con Charles Carter. Diplomato in astrologia alla Facoltà di Studi Astrologici, fondò nel 1958, insieme al generale Roy Firebrace e a Joan Rodgers, l’Astrological Association, l’associazione inglese di astrologia, di cui divenne presidente nel 1961. Secondo il suo pensiero “tutta l’astrologia poggia sulle armonie dei periodi cosmici“. È l’autore di “Ritmi armonici in Astrologia“, l’unico testo sul sistema delle Armoniche. Morto il 27.3.1982.

ALBERTO MAGNO

Vero nome Alberto von Bollstadt (1193-1280). Domenicano tedesco. Maestro di Tommaso d’Aquino. Insegnò filosofia a Colonia. Esperto in astrologia, alchimia, magia. Gli viene attribuito lo “Speculum astronomiae”.

ALBUMASAR

Nome latinizzato di A Bu Ma Sar o Abu Ma’shar, filosofo, uno dei massimi studiosi di Astrologia del mondo arabo, nato il 10.8.787 a Balkh, Afghanistan, e morto quasi centenario a Bagdad il 9.3.886 (fonte: Bezza), autore del “De magnis coniunctionibus”.

AL-BIRUNI

(973-1050), filosofo, astronomo e astrologo di cultura islamica, autore del “Kitab al-tafhim” (L’arte dell’astrologia), una eccellente sintesi tra elementi astrologici greci, indù e iranici ( tradotto in italiano con lo stesso titolo dalle edizioni Mimesis a cura di Giuseppe Bezza).

ALCABIZIO

(m.967), nome latinizzato di al-Qabisi, uno dei massimi astrologi arabi, autore del “Liber isagogicus”.

AL-KINDI

Nato a Bassora nell’800 circa, filosofo e scienziato insigne, detto “il filosofo degli arabi”, fu il primo a parlare dettagliatamente di metafisica riguardo l’Astrologia.

ARROYO Stephen

Nato il 6.10.1946 alle 17.35 a Kansas City, Missouri, USA (fonte: JdL); Sole in Bilancia, AS in Ariete, Luna in Acquario. Assieme a Dane Rudhyar (v.) uno dei massimi esponenti dell’Astrologia olistica o umanista. Autore di svariati testi editi anche in italiano come “L’astrologia e i quattro elementi” e “Astrologia, karma, trasformazione”.

ASSAGIOLI Roberto

Nato il 27.2.1888 alle 12.00 a Venezia, Italia; Sole in Pesci, AS in Cancro, Luna in Vergine. Si laureò in neurologia e psichiatria all’Università di Firenze. Elaborò una “tecnica di ricostruzione della personalità” che chiamò Psicosintesi, da molti psicologi ritenuta però troppo razionale e troppo formalistica. Per Assagioli, scopo principale della Psicosintesi è “promuovere un processo di liberazione e di crescita che renda possibile l’espressione della propria autenticità”. Autore di vari testi tra i quali “Psicosintesi” e “L’atto di volontà”. E’ morto a Capolona, Arezzo, all’alba del 23 agosto 1974.

BAILEY Alice

Nata il 16.6.1880 alle 7.32 a Manchester, Gran Bretagna (fonte: JdL); Sole in Gemelli, AS in Leone, Luna in Bilancia. Ha percezioni e rivelazioni spirituali già dall’età di quindici anni. Entra in contatto mentale con il “tibetano” Dywal Khul, esperto in filosofia occulta, che le detta ben diciotto volumi in tre anni. Nel 1920, causa dissapori con Annie Besant, viene allontanata dalla Società Teosofica e nel 1923 fonda la Scuola Arcana, associazione che si dedica allo sviluppo dei poteri spirituali nell’essere umano, preparando così la strada all’Era dell’Acquario. E’ autrice di altri sei libri e soprattutto del “Trattato dei Sette Raggi“, opera in cinque volumi di cui il terzo tratta di “Astrologia Esoterica”. E’ deceduta nel 1949.

BARBAULT André

Nato l’1.10.1921 alle 17.00 a Champignelles, Francia; Sole in Bilancia, AS in Acquario, Luna in Bilancia. Il più noto astrologo europeo, il primo a collegare l’Astrologia alla Psicanalisi. Esperto di Astrologia mondiale. Per quindici anni è stato vicepresidente del C.I.A. (Centro Internazionale di Astrologia). Direttore della prestigiosa rivista Astrologue. Autore di innumerevoli testi, tra i quali spiccano “Dalla Psicoanalisi all’Astrologia” e “Trattato pratico di Astrologia“.

BEROSO

Vissuto intorno al 290 a.C., babilonese, sacerdote del dio Bal. Aprì la prima scuola di Astrologia nell’isola di Cos, in Grecia, portando così nel mondo ellenistico l’astronomia dei babilonesi.

BONATTI Guido

Tra i più famosi astrologi dell’epoca (“magnus Astrologus“, così lo definì Benvenuto Rambaldo da Imola, commentatore trecentesco di Dante), fu al servizio di molte corti d’Italia e astrologo personale dell’imperatore Federico II, di Ezzelino III da Romano, del conte Guido Novello e soprattutto di Guido I da Montefeltro. Fu insegnante di Astrologia nello Studio bolognese nel 1233. Dal 1234 al 1257 visse a Forlì. Fu anche astrologo del Comune di Firenze e in tale veste fu presente alla stesura, tenutasi a Firenze nel Palazzo del Podestà il 22 novembre 1260, del trattato di alleanza tra i senesi e i ghibellini fiorentini dopo la battaglia di Montaperti; alla fine del documento, dove vi sono le firme, leggiamo: “Actum Florentie in dicto Palatio, coram Domino Gilio de Parma judice et assessore dicte potestatis; domino Gozello milite dicte potestatis; Guidone Bonacti astrologo Comunis Florentie de Forlivio […]”. Definito “il più autorevole trattatista di astrologia del Medioevo italiano”, è stato autore di vari testi fra i quali il “Liber astronomicus”, uno fra i più completi testi astrologici dell’epoca.

BOUCHE’-LECLERCQ Auguste

Autore de “L’astrologie grecque”, pubblicata nel 1899, opera fondamentale nel campo della ricerca storica in Astrologia.

BRAHE Tyge

Nato il 14.12.1546 alle 10.47 a Knutstorp, Danimarca (fonte: JdL); Sole in Capricorno, AS in Acquario, Luna in Vergine. Astronomo, le sue osservazioni permisero a Keplero di formulare le tre leggi dei moti planetari. Si occupò di Astrologia medica.

CAMPANO Giovanni

Nato a Novara nel 1210(?) Matematico, astronomo, astrologo, sacerdote, fu cappellano, medico personale e consigliere astrologico di molti papi, da Urbano IV (Jacques Pantaléon) a Bonifacio VIII (Benedetto Caetani) passando per Adriano V (Ottobono Fieschi), Niccolò III (Giovanni Gaetano Orsini), Martino IV (Simone de Brion), Niccolò IV (Gerolamo Masci). Visse infatti più di trent’anni (1263-1296) alla corte papale accumulando anche una grossa fortuna sia finanziaria sia immobiliare. Campano venne considerato uno fra i più grandi matematici e scienziati dell’epoca, e così lo valutò il filosofo, teologo e alchimista inglese Roger Bacon (1214-1294).
È stato l’ideatore del sistema di domificazione astrologica (elaborato nel 1280 ma che riprendeva elementi già trattati da al-Biruni nell’XI secolo) che porta il suo nome e che utilizza, come punto di partenza per la creazione delle cuspidi delle Case intermedie, il primo verticale, cioè il circolo massimo passante per lo zenit e che interseca l’orizzonte nei punti est e ovest. Si differenzia dal sistema di domificazione di Placido (v.) perché si basa sulla divisione dello spazio (mentre quello di Placido sul tempo). Morto a Viterbo nel 1296.

CAPONE Federico

Nato a Altavilla Irpina, Avellino, il 25 dicembre 1923 alle ore 05.00. Fondatore dell’omonima casa editrice (oggi portata egregiamente avanti dalla figlia Chiara) e fondatore, nel 1970, del Centro Italiano di Astrologia, Capone ha avuto il merito di dare voce, grazie alla sua iniziativa editoriale, a molti studiosi di Astrologia, non peritandosi (anzi!) a far stampare opere che le case editrici rifiutavano perché non commerciali; lui stesso, figura geniale (e giustamente polemica) dell’astrologia italiana, scrisse testi sui quali si sono formati molti astrologi i quali, nonostante all’epoca apprendessero la disciplina in special modo su testi stranieri, dettero il giusto risalto e plauso a libri come, ad esempio, “Piccolo manuale di astrologia” (1972), “Astronomia oroscopica” (1977), “Interpretazione dell’oroscopo in 10 lezioni” (1981). Morto il 16 agosto 2001.

CARDANO Girolamo

Nato il 24.9.1501 alle 18.40 a Pavia, Italia (fonte: L.A.n.68); Sole in Bilancia, AS in Toro, Luna in Pesci. Girolamo Cardano, che nacque dalla relazione di Fazio con una vedova con tre figli, Clara Micheria, di vent’anni più giovane (il padre lo riconoscerà solo in seguito), fu matematico, filosofo, medico, astrologo, studioso di meccanica, ingegneria e idraulica (progettò anche dei meccanismi, come la serratura a combinazione e il giunto cardanico che da lui prende il nome), ma anche giocatore d’azzardo. Insegnò medicina alle Università di Pavia e Bologna. Cardano fu personalità particolarissima, geniale, dotata di qualità non comuni, quasi soprannaturali, lui stesso sentendosi come chiamato dal cielo ad adempiere a grandi progetti per l’umanità. Aveva sogni premonitori, sentiva voci, ronzii nelle orecchie che lo preavvertivano di qualcosa di strano. Sapeva di essere grande e lo ostentava, a volte anche in maniera incauta . Si interessò praticamente di tutto, avendo per questo un’immensa produzione letteraria (54 opere a stampa e 44 manoscritti, secondo lui stesso). Tutte le sue opere furono poi raccolte in una Opera Omnia, dieci grossi volumi in-folio a cura del medico lionese Charles Spon (1609-1684). Morì a Roma il 20 settembre 1576.

CECCO D’ASCOLI

Vero nome Francesco Stabili (1257?-1327), poeta e astrologo famoso, insegnante di Astrologia all’Università di Bologna. Venne condannato a morte (arso vivo) a Firenze il 16.9.1327 per eresia, cioè per aver “calcolato in modo affatto sacrilego la genitura di Cristo e dedottane la sua crocefissione” e perché “fece un trattato sopra la sfera, mettendo che nella sfera di sopra erano generazioni di spiriti maligni i quali si poteano costringere per incantamenti,sotto certe costellazioni, a poter fare molte meravigliose cose”.

CHOISNARD Paul

Nato il 13.2.1867 alle 23.00 a Tours, Francia (fonte: JdL); Sole in Acquario, AS in Bilancia, Luna in Gemelli. Autore di numerose statistiche sulle previsioni astrologiche, nel 1913 fonda la rivista di astrologia scientifica Influence astrale. E’ considerato un po’ il padre innovatore dell’astrologia francese. E’ deceduto il 9.2.1930.

COPERNICO Nicolò

Nato il 19.2.1473 alle 16.48 a Torun, Polonia (fonte: JdL); Sole in Pesci, AS in Vergine, Luna in Sagittario. Astronomo. E’ l’ideatore del sistema eliocentrico che spodestò quello geocentrico tolemaico. Ha redatto numerosi oroscopi su commissione per re e regine.

D’ABANO Pietro

(1275-1315). Medico, filosofo e astrologo. Insegnò a Padova e Parigi. Autore del “Conciliator differentiarum philosophorum et precipue medicorum” e del “Lucidator dubitabilium astronomiae”. Consigliava al medico la conoscenza dell’Astrologia. Gli affreschi del Palazzo della Ragione a Padova sono ispirati alla sua concezione fisico-filosofica.

DEE John

Nato il 13.7.1527 alle 4.40 a Londra, Gran Bretagna (fonte: JdL); Sole in Cancro, AS in Leone, Luna in Capricorno. Matematico, alchimista, astrologo, fu al servizio della corte di Elisabetta I d’Inghilterra e della corte dell’Imperatore Rodolfo d’Asburgo. Personaggio da molti ritenuto misterioso se non equivoco; sovente cadeva in trance e aveva delle visioni che venivano poi “decifrate” dal negromante Edward Kelly, suo portavoce. E’ autore dell’operetta alchemica “Monas hierogliphica”.

FICINO Marsilio

Nato il 19.10.1433 alle 13.20 a Figline Valdarno, Firenze, Italia (fonte: Sestile, n.42); Sole in Scorpione, AS in Acquario, Luna in Capricorno. Filosofo e sacerdote, traduttore del “Corpus hermeticum”, delle “Enneadi” di Plotino, della “Teogonia” di Esiodo, delle opere di Proclo, Porfirio e altri. Massimo esponente dell’Umanesimo rinascimentale, fu fondatore dell’Accademia Platonica fiorentina.

FIRMICO MATERNO Giulio

(IV sec. d.C.). Originario di Siracusa, Italia; avvocato, senatore del regno sotto Costantino, autore dei “Matheseos libri VIII” (Gli otto libri della conoscenza o dell’astrologia), sicuramente il tasto latino astrologico più completo.

GAUQUELIN Michel

Nato il 13.11.1928 alle 22.15 a Parigi, Francia (fonte: JdL); Sole in Scorpione, AS in Leone, Luna in Sagittario. E’ stato uno dei primi ad avviare una serie di ricerche di tipo statistico sull’astrologia che confermarono l’eredità astrale e le tipologie planetarie. Autore di testi tradotti anche in italiano come “Il dossier delle influenze cosmiche” e “L’astrologia di fronte alla scienza”. E’ morto suicida il 20.5.1991.

GAURICO Luca

Nacque a Gauro, oggi frazione di Montecorvino Rovella, allora sotto Giffoni, il 12 marzo 1475. Astronomo, matematico, astrologo ed editore. Nel 1497, alla morte del padre, da Napoli se ne andò a studiare a Padova dove seguì le lezioni di Pietro Pomponazzi laureandosi in Filosofia nel 1502. Nonostante tale laurea la sua prima cattedra fu quella di Astronomia nello stesso ateneo. È di quel periodo il suo primo pronostico, Prognosticon Anni 1502, edito a Venezia il 14 dicembre 1501 per i tipi di Bernardino Vitali. Nel 1506 divenne lettore serale di Astrologia nello Studio di Bologna. Ebbe fama di grande astrologo e le sue predizioni, si diceva, si avveravano sempre. Consigliere di Papa Paolo III fu da questi nominato vescovo di Giffoni nel 1539. Fra le molte su opere segnaliamo il Tractatus Astrologicus, in cui compaiono i Temi di papi, re, studiosi, notabili e artisti, ma anche di edifici e città, opera che venne inserita dalla Chiesa, già nel 1559, nell’Index librorum prohibitorum. Moì a Roma il 6 marzo 1558.

GHIVARELLO Sergio

Nato il 10.2.1926 alle 14.45 a Torino, Italia (fonte: Sestile, n.34); Sole in Acquario, AS in Cancro, Luna in Capricorno. Uomo e studioso di grande levatura, esperto di astrologia, esoterismo, astronomia. Dal 1983 al 1985 è stato Direttore Responsabile di Linguaggio Astrale, la rivista del Centro Italiano di Astrologia. Autore di numerosi articoli a sfondo tecnico-astronomico e mitico-esoterico (“I calendari venusiani“, “Le origini dell’astrologia“, “Il mistero della Fenice“, “La stella di Eridu“, “Stelle perenni, zodiacali e sfere planetarie, nell’esoterismo e nel mito“, e questo solo per citarne alcuni), ha lasciato alla comunità astrologica tutta un patrimonio inestimabile di alta conoscenza che è stato condensato nel libro “Studi teorici sulle basi del pensiero astrologico“. E’ deceduto il pomeriggio del 19.8.2000.

GIUNTINI Francesco

Nato il 7.3.1522 alle 13.20 post meridiem a Firenze, corrispondente, oggi, al 18.3.1522 alle 1.28. Visse gran parte della sua vita a Lione. Laureatosi in Teologia, entrò nell’ordine dei Carmelitani, ne uscì per qualche tempo e poi vi rientrò facendo pubblica ammenda. Autore prolifico,il grosso del suo lavoro è racchiuso nel famoso Speculum Astrologiae, stampato a Lione nel giugno 1573 (e poi ancora, ampliato, nel 1581 e 1583) e dedicato a Caterina de’ Medici.
L’opera, dove trovano posto anche alcuni suoi scritti precedenti, inizia con un capitolo dove difende la buona astrologia contro i suoi calunniatori, dall’esplicito titolo di “Defensio Bonorum Astrologorum de Astrologia iudiciaria, adversus calumniatores: in qua simul declaratur, quae sit ista divinatio, & quomodo ab illicitis divinationibus differat“, capitolo che ebbe molti rifacimenti e ampliamenti nelle successive edizioni dovuti al fatto che Giuntini voleva essere chiaro e comprensibile nel dare la sua visione dell’astrologia. Qui Giuntini ribadisce la non incompatibilità tra l’influenza astrale e il libero arbitrio, collocando la disciplina astrologica a metà strada fra le posizioni per esempio degli Stoici, sostenitori di un rigido determinismo, e di coloro che, all’opposto, negano ogni forma di meccanicismo quindi fautori della casualità:
L’opera, che trattava di rivoluzioni solari, stelle, eclissi, comete, ecc., era inizialmente composta da nove capitoli ma venne da Giuntini ampliata nel 1581 inserendovi sì molti altri suoi scritti, ma anche commenti al Quadripartito di Tolomeo, al Centiloquium di Ermete, al De sphaera di Sacrobosco, ai Canoni delle eclissi dell’astronomo e astrologo austriaco Georg von Peuerbach (1423-1461), così che l’edizione successiva, oltre a un diverso titolo, si presentava composta da due tomi, opera di milleduecento pagine dove trovava anche posto, sulla scia di Girolamo Cardano (v.), tutta una serie di oroscopi di pontefici, re, nobili, scienziati, astrologi (per esempio quello del suo maestro Giuliano Ristori), ma anche Temi di fondazione di città.

GREENE Liz

Nata il 4.9.1946 alle 13.00 a Englewood, New Jersey, USA (fonte: Sestile, n.11); Sole in Vergine, AS in Scorpione, Luna in Sagittario. Astrologa di fama mondiale, è autrice di molti testi in cui brillantemente e acutamente riesce a unire Astrologia e Psicologia junghiana. Molti suoi libri sono tradotti anche in italiano, come “Saturno, una nuova occhiata ad un vecchio diavolo”, “La relazione interpersonale”, “Astrologia e amore”.

HARAM

Pseudonimo di Sandro Bellenghi, nato il 20.6.1940 alle 16:30 a Milano, Italia (fonte: Sestile, n.56); Sole in Gemelli, AS in Scorpione, Luna in Capricorno. Personalità originale, studioso attento di esoterismo, vero amante dell’Astrologia, ha cercato con i suoi lavori di alzare il livello della divulgazione astrologica in Italia con articoli, libri, riviste. Nel 1979 scrive il “Manuale laico di Astrologia“, opera in due volumi in cui si tentava di far comprendere “in modo razionale un fenomeno apparentemente irrazionale“. Nel 1986 è “consulente astrologico” della rivista Astrologia, edizione italiana di American Astrology Magazine. Ha scritto per le riviste Sirio e AstroDonna. Ha lasciato deliberatamente questa vita il 30.5.1997.

HARVEY Charles

Nato il 22.6.1940 alle 9:16 a Boogham, Gran Bretagna (fonte: JdL); Sole in Cancro, AS in Leone, Luna in Acquario. E’ stato Presidente dell’Astrological Association dal 1973 al 1994. Dal 1992 direttore, insieme a Liz Greene (v.), del Centre for Psychological Astrology. Esperto in Armoniche, Midpoints, AstroCartoGrafia, ha svolto attività di insegnante di astrologia ai più alti livelli. Autore di alcune opere molto importanti come “Mundane Astrology” e “Working with Astrology“. E’ deceduto nel febbraio 2000.

HUBER Bruno

Nato il 29.11.1930 alle 12:55 a Zurigo, Svizzera (fonte: JdL); Sole in Sagittario, AS in Pesci, Luna in Pesci. Formatosi dapprima sulla filosofia esoterica di Alice A. Bailey, poi sulla psicosintesi di Roberto Assagioli (v.), il 12.3.1968 fonda, insieme alla moglie Louise, l’API (Astrologisch-Psychologische Institut). E’ stato per diversi anni il presidente della Società Svizzera degli Astrologi (Schweizer Astrologenbund-SAB). Ha dato un notevole impulso all’innovazione dell’astrologia, dedicando tutta la sua vita all’insegnamento. Ha scritto “Il sistema della Case in Astrologia“, “L’orologio della vita nell’oroscopo” (dove insegna il ‘Punto dell’Età’), “Astrologia delle configurazioni degli aspetti“. È deceduto il 3.11.1999.

IPPARCO DI NICEA

(II sec. a.C.). Astronomo greco, uno dei maggiori dell’antichità, nato a Nicea (oggi Iznik, Turchia). Oltre alla scoperta della “precessione degli equinozi”, determinò con buona approssimazione la distanza Terra-Luna e compilò il primo catalogo stellare (con oltre 800 stelle menzionate). E’ stato autore di trattati astrologici e meteorologici.

JUNG Carl Gustav

Nato il 26.7.1875 alle 19:32 a Kesswil, Svizzera; Sole in Leone, AS in Acquario, Luna in Toro. Psichiatra, fondatore della psicologia analitica. Il suo contributo allo studio dell’inconscio e le sue concezioni di “archetipo” e di “sincronicità” hanno dato un notevole aiuto all’Astrologia. Si interessò di Alchimia e Astrologia.

KEPLER Johannes

Nato il 27.12.1571 alle 14:30 a Weil-der-Stadt, Germania (fonte: JdL); Sole in Capricorno, AS in Gemelli, Luna in Gemelli. Astronomo, assistente di Tyge Brahe a Praga, di cui utilizzò le numerose osservazioni dei pianeti per enunciare le leggi del moto planetario che prendono il suo nome. Si interessò molto di Astrologia ed elaborò una teoria fondata sui rapporti tra suoni e relazioni geometriche (aspetti planetari). Nella sua pratica astrologica faceva molto uso della tecnica delle Rivoluzioni Solari.

LEO Alan

Vero nome William Frederic Allen, nato il 7.8.1860 alle 5:49 a Westminster, Gran Bretagna (fonte: JdL); Sole in Leone, AS in Leone, Luna in Ariete. Teosofo, fondatore del giornale “Modern Astrology”. Autore di numerosi libri tra i quali ricordiamo “Astrologia per tutti”, “L’oroscopo progresso”, “Astrologia esoterica”. Deceduto nell’agosto del 1917.

LILLY William

Nato l’11.5.1602 alle 2:08 a Diseworth, Gran Bretagna (fonte: JdL); Sole in Toro, AS in Pesci, Luna in Capricorno. Astrologo, si dedicò totalmente a questa disciplina dopo che ebbe sposato una vedova benestante. Predisse gli incendi di Londra del 1665 e 1666, e fu accusato di averli provocati; prosciolto da questa accusa, la sua fama crebbe. Si interessò ampiamente di Astrologia Oraria.

L’ECLAIR Andrè

Pseudonimo di Adriano Carelli, nato il 24.4.1908 (calendario gregoriano) alle 15:55 a S. Pietroburgo, Russia; Sole in Toro, AS in Vergine, Luna in Acquario. Figlio di un nobile napoletano e di un’aristocratica russa (Elisabetta Rudolphi von Bach), è stato per mezzo secolo una delle figure più rappresentative dell’astrologia in Italia, paese in cui venne a vivere giovanissimo. Studioso fecondo ed originale, vero maestro, ci ha lasciato in eredità, oltre ad un modo esoterico e spirituale di fare Astrologia, “I 360 gradi dello Zodiaco“, “Il significato astrologico della Divina Commedia di Dante“, “Astrologia Eretica“, e un numero elevato di articoli e ricerche sull’aspetto esoterico e simbolico dell’Astrologia. È deceduto il 29.12.1998.

MANILIO Marco

(I sec. a.C.). Autore di “Astronomicon”, poema in cinque libri che tratta di Astrologia. Non fu astrologo nel senso stretto del termine, ma si prodigò per la divulgazione della materia; il suo trattato è fonte continua di informazioni.

MORIN DE VILLEFRANCHE Jean-Baptiste

Nato il 23.2.1583 alle 8:33 a Villefranche, Beaujolais, Francia (fonte: JdL); Sole in Pesci, AS in Ariete, Luna in Pesci. Autore della monumentale “Astrologia Gallica” e dei “Remarques”, fu astrologo del cardinale Richelieu. La sua fama fu strettamente legata ad alcune sue previsioni che si realizzarono con estrema precisione; scivolò solo su quella riguardante la morte del suo ex amico e matematico Pierre Gassendi, evento che appunto non si realizzò e provocò polemiche e guai al povero Morin. Fu il primo a usare una lente astronomica per osservare il cielo.

MORPURGO DORDONI Lisa

Nata il 19.5.1923 alle 9:38 (secondo lei stessa; all’anagrafe 8:40) a Soncino, Cremona, Italia, ; Sole in Toro, AS in Leone, Luna in Cancro. Laureata in Lettere all’Università Statale di Milano, collaboratrice, per molti anni, di una casa editrice in qualità di traduttrice e redattrice, nel 1968 pubblica il suo primo romanzo, “Madame andata e ritorno” (cui seguiranno “Macbarath” nel 1975 e “La noia di Priapo” nel 1988).È del 1972 “Introduzione all’astrologia e decifrazione dello Zodiaco“, primo testo di una lunga serie di scritti (“Il convitato di pietra“, “La natura delle case“, “La natura dei pianeti“, “La natura dei segni“) sui quali si sono formati molti degli attuali astrologi. La sua costante ricerca di un filo logico-razionale all’interno dello Zodiaco l’ha portata a costruire un nuovo modo di approccio allo studio dei simboli astrologici e una scuola cui si rifanno molti studiosi di oggi. È deceduta il mattino del 9.3.1998.

NEWTON Isaac

Nato il 4.1.1643 alle 1:00 a Woolsthorpe, Gran Bretagna (fonte: JdL); Sole in Capricorno, AS in Bilancia, Luna in Cancro. Fisico, matematico e astronomo, si interessò di Astrologia e la praticò assiduamente. Di lui si cita la famosa frase: “Io l’ho studiata, voi no!”, rivolta a Edmund Halley (lo scopritore della cometa cui dette il nome) il quale denigrava l’Astrologia.

NIGIDIO FIGULO Publio

Senatore romano (I sec. a.C.), astrologo e mago neopitagorico. Si dice che assunse il nome “Figulus” (vasaio) dopo aver dimostrato che la Terra gira velocemente in tondo come la ruota di un vasaio. Autore di numerose opere, tra le quali “Sugli dèi“, “Sulla divinazione con i visceri“, “I presagi dei tuoni“.

NOSTRADAMUS

Nome latinizzato di Michel de Notre-Dame, nato il 14.12.1503 alle 12:00 a Saint-Rémy-de-Provence, Francia; Sole in Capricorno, AS in Ariete, Luna in Scorpione. Medico e astrologo, viaggiò molto e fu anche in Italia, a Roma, Venezia, Firenze. Famoso per le sue predizioni che puntualmente si avveravano, scrisse le “Centurie”, un insieme di quartine di predizioni che ancora oggi affascinano gli studiosi. Nelle sue opere parlò anche di Nettuno, pianeta che ai suoi tempi non era ancora stato scoperto. Morì esattamente il giorno e l’ora che aveva previsto.

PALAMIDESSI Tommaso

Nato il 16.2.1915 alle 9:45 a Pisa, Italia; Sole in Acquario, AS in Toro, Luna in Pesci. Fondatore nel 1968 della “Scuola Archeosofica”, si occupò intensamente di Astrologia Iniziatica. Interessanti i suoi “Quaderni” dove ha profuso tutto il suo sapere. È autore di vari testi, tra i quali “Astrologia mondiale”.

PARACELSO

Vero nome Teofrasto Bombast von Hohenheim, nato il 10.11.1493 a Einsiedeln, Svizzera. Filosofo e medico, fu docente di medicina all’Università di Basilea. Studioso della Natura, dell’Alchimia e dell’Astrologia, affermava che ogni cosa è impregnata di un magnetismo cosmico che trasmette all’uomo le influenze astrali. Asseriva che il medico deve conoscere l’oroscopo del paziente per poterlo curare egregiamente.

PICARD Eudes

Nato il 13.2.1867 alle 17:45 a Meylan, Francia (fonte: JdL); Sole in Acquario, AS in Leone, Luna in Gemelli. Negli anni ‘30 elaborò la teoria delle “Case derivate” che condensò nel libro “Astrologie judiciaire”.

PICO DELLA MIRANDOLA Giovanni

Nato il 24.2.1463 alle 20:40 a Modena, Italia (fonte: JdL); Sole in Pesci, AS in Bilancia, Luna in Toro. Filosofo e umanista, aderì all’Accademia Platonica fiorentina. Avversario dell’astrologia giudiziaria, ne condannò le premesse divinatorie nella sua opera “Disputationes adversus astrologiam divinatricem”.

PLACIDO Titi

(1603-1668). Monaco benedettino della Congregazione Olivetana (vi entrò nel 1624), Placido Titi (o di Titi o di Titti), di nobile famiglia perugina, fu matematico, fisico, astronomo e astrologo. Fino al 1632 abitò nel monastero di Monte Oliveto, vicino a Siena, per poi essere trasferito a Gubbio nel convento di San Pietro. Dal 1657 al 1668 fu docente di Matematica allo Studio di Pavia. Nel 1657, partendo dagli studi di Giovanni Campano e dell’astrologo tedesco Regiomontano (Johann Müller, 1436-1476), elaborò il sistema di domificazione astrologica che porta il suo nome (ma già esposto nell’XII secolo dal poeta, astrologo e filosofo ebreo spagnolo Abraham ibn ‘Ezra nel suo “Liber de rationibus tabularum“, e nel XVI secolo da Girolamo Diedo), sistema che si è imposto all’attenzione degli astrologi moderni grazie soprattutto alla diffusione di almanacchi (editi dalla casa editrice inglese Raphael già a partire dal 1820) nei quali era presente questo sistema e grazie anche alla divulgazione e pubblicità che ne fece l’astrologo Paul Choisnard (1867-1930) nei primi anni del Novecento. A suo tempo invece, quando uscì, questo sistema fu avversato dai principali astrologi dell’epoca, quali William Lilly (1602-1681) e John Gadbury (1627-1704), mentre un altro astrologo, John Partridge (1644-1714), lo sostenne e riuscì a farne pubblicare le tavole, così che questo divenne di facile utilizzo e si impose sugli altri.

REGIOMONTANUS

Nome umanistico di Johann Müller (Regiomontano), nato il 6.6.1436 alle 16:40 a Unfind, Germania (fonte: JdL); Sole in Gemelli, AS in Scorpione, Luna in Pesci. Astronomo e matematico, tradusse in latino l’ “Almagesto” di Tolomeo. Fondò a Norimberga il primo osservatorio astronomico europeo. E’ autore di un sistema di domificazione del tema astrale usato fino ad oggi da alcuni astrologi in Francia, Germania, Austria, Stati Uniti. Chiamato a Roma nel 1475 da Papa Sisto IV per studiare una riforma del calendario, morirà l’anno dopo (6.7.1476) senza esser risucito a mettere mano alla questione.

RUDHYAR Dane

Nato il 23.3.1895 alle 0:42 a Parigi, Francia; Sole in Ariete, AS in Sagittario, Luna in Acquario. Considerato da molti uno fra i più importanti studiosi di Astrologia di questo secolo. Fu il primo scrittore a contribuire regolarmente alle riviste di Astrologia. È stato il fondatore dell’Astrologia Olistica o Umanista. Si dilettò in varie discipline: musica, poesia, pittura, filosofia, psicologia. Molti suoi libri si trovano tradotti in italiano, come “Il ciclo di lunazione“, “L’astrologia della personalità“, “Studio astrologico dei complessi psicologici“, “L’astrologia centrata sulla persona“. È morto nel 1985.

RUPERTI Alexander

Nato il 23.5.1913 alle 22:08 a Stuttgart, Germania (fonte: Sestile, n.64); Sole in Gemelli, AS in Sagittario, Luna in Capricorno. Si definiva, più che un astrologo, “un filosofo dell’astrologia“. Aveva conosciuto Alice Bailey, e fu lei a fargli incontrare Dane Rudhyar nel 1936, di cui poi divenne amico e fervente sostenitore dell’Astrologia Umanista o Olistica che divulgò in Europa e nel mondo con viaggi, stages, corsi, seminari, in ciò aiutato anche da sua moglie Marief Cavaignac. Nel 1984 fonda la Rivista di Astrologia Umanista. Autore di molti testi, il più noto è “I cicli del divenire“. È deceduto il 18.1.1998.

SICUTERI Roberto

Analista junghiano. Nato il 19.1.1928 alle 1:00 a Firenze, Italia (fonte: Sestile, n.17); Sole in Capricorno, AS in Bilancia (29°28′), Luna in Sagittario. Incontra l’astrologia nel 1971. Profondo uomo di cultura e attento conoscitore del mito, ha regalato al mondo culturale, e a quello astrologico in particolare, due perle come “Lilith Luna Nera” e “Astrologia e mito“, due testi che non possono mancare in nessuna biblioteca. Ha profuso il suo sapere in molti articoli e seminari. È deceduto nel pomeriggio del 4.2.1994.

TOLOMEO Claudio

Vissuto nel II sec. d.C., scrisse di astronomia (Almagesto), di astrologia (Tetrabiblos), di ottica, di geografia, di musica, di filosofia. La “Tetrabiblos” e stata ed è la “bibbia” degli astrologi. Ideò il sistema astronomico che da lui prende il nome, basato sulla concezione geocentrica e accettato fino al XVI secolo.

TOMMASO D’AQUINO

(1226-1274). Santo, filosofo e teologo. Domenicano, fu allievo di Alberto Magno. Canonizzato nel 1323, la sua festa è il 7 marzo. Fu commentatore e adattatore di Aristotele. Le sue opere principali sono la “Summa Theologica” e la “Summa de veritate contra Gentiles”.

VETTIO Valente

(II sec. d.C.). Astrologo, nato in Antiochia (Turchia), dopo lunghe peregrinazioni da un capo all’altro del mondo fino allora conosciuto, si stabilì ad Alessandria d’Egitto dove scrisse la sua “Antologhiai”, voluminoso manuale di astrologia in 9 libri, tradotto in latino come “Anthologiarum libri”.

VOLGUINE Alexandre

Nato il 3.3.1903 alle 5:45 a Novaja Praha, Ukraina; Sole in Pesci, AS in Acquario, Luna in Ariete. Autore, fra le molte sue opere, di “La technique des Révolutions Solaires”, opera fondamentale per conoscere e capire questo sistema di previsione fra i più usati.

WALDNER Francesco

Nato il 18.6.1913 alle 21:08 (secondo la rettifica fatta da lui stesso; la madre diceva “poco prima delle 22″) a Merano, Bolzano, Italia; Sole in Gemelli, AS in Capricorno, Luna in Sagittario. Personalità di grande rilievo dell’astrologia italiana, veggente, ha conosciuto Freud (che era interessato professionalmente alle sue doti di veggenza) e Jung. Ha iniziato a interessarsi di Astrologia a metà degli anni ’50 collaborando con riviste e giornali come Elle, Life, Il Messaggero, Grazia. Ha fatto i temi ai più grandi personaggi del ‘900, capi di Stato e regnanti. Ha scritto numerosi testi e si è interessato anche di astrologia cinese. È deceduto, come aveva previsto, il 23.6.1995.

ZOLI Mario

Nato il 22.6.1939 alle 13:25 a Faenza, Italia (fonte: Sestile, n.35); Sole in Cancro, AS in Bilancia, Luna in Vergine. Laureato in Lettere Classiche a Bologna nel 1963, ha insegnato fino al 1980. Vero “umanista”, si è interessato di astrologia, mito, letteratura, scrittura, poesia, teatro. Fondatore e Condirettore della rivista Zodiaco. Uomo di sconfinata cultura, ha profuso le sue conoscenze in articoli e seminari di alto spessore umanistico cui molti sono debitori. È deceduto nel 1995.


FONTE DATI:
Bezza – Giuseppe Bezza, Arcana Mundi, Rizzoli, Milano 1995.
JdL – Jacques de Lescaut, Encyclopédie Mondiale des Astrologues, série A, volume 1.
L.A. – Linguaggio Astrale, rivista trimestrale del C.I.D.A. (Centro Italiano di Astrologia).
Sestile – Mensile di attualità e informazione astrologica dell’Albo Professionale Nazionale degli Astrologi promosso dal C.I.D.A.

Leave A Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *