Clyde W. Tombaugh (1906 – 1997)

Oggi, centodieci anni fa, il 4 febbraio 1906, nasceva l’astronomo statunitense Clyde Tombaugh.
Fu colui che il 18 febbraio 1930 alle ore 16.03 dall’Osservatorio di Flagstaff (Arizona) scoprì il pianeta Plutone, astro oggi annoverato tra i pianeti nani.

Leggi Tutto »
No Comment

Plutone, pianeta doppio… e rosso

Nella foto vediamo Plutone e la sua maggiore luna, Caronte. Per la loro vicinanza e per altri parametri come la loro rotazione sincrona intorno a un centro comune, si parla spesso di un “sistema binario”.
L’astrologia definisce Plutone come un pianeta “doppio” legandolo a concetti come “morte-rinascita”, “amore-odio”, “eros-thanatos”, “bianco-nero”, ecc.

Leggi Tutto »
No Comment

Quante lune, Plutone!

Il bistrattato Plutone, il “nanopianeta” degli astronomi, ha un cruccio: due dei suoi cinque (per ora!) satelliti aspettano ancora un nome. Al momento sono contrassegnati da una sigla: P4 e P5 (la P ovviamente sta per Plutone).

Leggi Tutto »
No Comment

Vicini alla tomba di Alessandro Magno?

Secondo uno studio condotto da Giulio Magli, professore ordinario del Dipartimento di Matematica del Politecnico di Milano, e da Luisa Ferro, ricercatore del Dipartimento di Progettazione dell’Architettura dello stesso Politecnico, e pubblicato sull’Oxford Journal of Archaeology (volume 31, issue 4, november 2012), la città di Alessandria d’Egitto, fondata nel 331 a.C. da Alessandro Magno, sarebbe stata edificata seguendo precisi parametri astronomici,

Leggi Tutto »
No Comment